Meteo Parma Previsioni meteo provincia di Parma
meteo parma
Nowcasting: Luned́ 17 Febbraio - Nuvolosità irregolare senza fenomeni. Sul crinale grigio e piogge.
Ultimi Articoli Meteo Parma

Report climatico Gennaio 2020
A cura di P.Fantini
Proiezioni long range per febbraio
A cura di D. Cavazzoni
Riassunto climatologico del 2019
...e grafici ultimi 140 anni
LAM MeteoParma
 
Report Agosto e Estate 2019
Redatto il: 02 settembre 2019 ore 14:39

REPORT CLIMATICO AGOSTO 2019

Non poteva mancare anche ad agosto l'ormai usuale ondata di caldo africano, la terza dell'estate, ma di durata più breve rispetto alle precedenti di giugno e luglio; questa volta si è trattato (almeno al nord), di tre giorni fra il 9 e l'11 del mese. Non che nel resto del mese abbia fatto fresco, anzi il caldo sopra norma si è fatto sentire per l'intero periodo soltanto mitigato per alcuni giorni a cavallo del Ferragosto. Non si sono comunque rilevate temperature da record.

L'andamento decadico guardando ai numeri non sembrerebbe giustificare particolari sofferenze ma nonostante ciò, causa umidità elevata in alcuni giorni, si può definire il mese piuttosto fastidioso.

1° dec: 26,8° (+1,2°)
2° dec: 26,1° (+0,6°) 
3° dec: 26,2° (+2,2°)

 

Agosto ha chiuso quindi con una media di 26,3° (+1,4° sulla norma), risultando il decimo più caldo della serie storica; al primo rimane (speriamo per sempre), il 2003 con una media di 29,4° (tre gradi oltre il mese attuale: un enormità). 

La media mensile della temperatura massima con un valore di 31,8° è risultata sopra norma di +1,4° (con estrema di 36,9° il giorno 10), e lo stesso scarto di +1,4° si è registrato sulla media delle minime che è stata di 20,9° (estrema minima di 17,5° il 3).

I giorni molto caldi (max>34°) sono stati solo 3, un numero inferiore ai 7 che sono la nuova norma per gli anni duemila e  inferiore ai 4 della norma trentennale 1981-2010; ma molto alto è stato il numero delle notti tropicali (min>20°): 23 contro i 17 normali per gli anni duemila e i 14 della media 1981-2010. 

 

Poca la pioggia caduta distribuita unicamente dal passaggio di linee di instabilità temporalesche ad inizio mese, sotto Ferragosto e nei giorni 24 e 28; il totale di 36,4 mm vale il 58% della pioggia normale per il mese.

 

REPORT CLIMATICO ESTATE 2019

Il bilancio dell'estate ricalca quello tipico delle estati anni Duemila, calde e siccitose. Anche il 2019 non si è quindi sottratto alla regola piazzandosi al quinto posto assoluto fra le più calde con un anomalia finale di +2,0° sulla norma 1981-2010:

2003: 28,2°
2017: 26,9°
2012: 26,8°
2015: 26,5°
2019: 26,4°  

 

Con l'inserimento del 2019 esce dai primi dieci posti l'estate del 1947, con il risultato che ne rimangono ora solo due che non appartengano agli anni duemila: il 1950 (8°), e il 1998 (9°).

Se si esclude la fase fresca nella seconda decade di luglio (l'unica sotto norma), si nota la prevalente stabilità su valori decisamente alti nell'arco dei tre mesi:

giugno: 26,10° (+3,25°)

luglio: 26,85° (+1,25°)

agosto: 26,35° (+1,40°)

 

Nel mese di giugno si è registrata la maggiore anomalia e l'unico record stagionale: quello dell'estrema massima del mese (39,2° il giorno 27).

La media stagionale della temperatura massima è stata di 32,1° con un anomalia di +2,1° (ottavo posto nella serie); la media delle minime è stata di 20,7° con un anomalia di +1,9° (quinto posto). Analizzando oltre alle medie anche il numero di giorni molto caldi (Tmax>34°), e il numero di notti tropicali (Tmin>20°), in quanto uno dei fattori che rendono le estati poco sopportabile è proprio la persistenza del caldo oltre questi valori soglia si ha:

Giorni >34°: 22 (norma 1981-2010: 11; anni duemila: 21); la collocazione dell'estate 2019 è al decimo posto ben lontano dal terribile 2003 quando i giorni caldissimi furono addirittura 53!

Notti >20°: 57 (norma 81-10: 36 ; anni duemila: 47); collocazione al quarto posto dopo 2003 (79), 2012 (70) e 2017 (60).

 

In tutto abbiamo avuto solo 13 giorni con media inferiore alla norma (il 14% del totale dei giorni estivi) di cui 8 in luglio e 5 in agosto; nonchè 45 giorni afosi contro la norma di 42. Il record in questa poco invidiabile serie appartiene a sorpresa al 1982 con ben 70 giorni afosi (nel 2003 furono 58).

 

La pioggia complessiva caduta ammonta a 107,0 mm pari al 70% del normale, ma con il mese di luglio che da solo vale il 62% dell'intero totale estivo. Estate quindi abbastanza siccitosa ma senza eccessi che si piazza infatti al 54° posto nella serie delle più secche; ma che riesce a far peggio rispetto alla media anni duemila: -14%.

Nella norma il numero di giorni di pioggia >1,0 mm: 12 contro i 13 della media.

 

Andamento Tmin, Tmax e Precipitazioni presso stazione Parma est


A cura di: P.Fantini, S.Monica
MeteoParma.com - Previsioni e servizi meteorologici per la provincia di Parma
© MeteoParma 2000-2020 - P.IVA: 02477430348