Meteo Parma Previsioni meteo provincia di Parma
meteo parma
Nowcasting: Giovedý 23 Maggio - Giornata in prevalenza soleggiata.
Ultimi Articoli Meteo Parma

Report Aprile 2019
Finalmente un mese in media
Report climatico Marzo 2019
Mite e siccitoso
L'inverno 2018-2019 a Parma
Prosegue la mitezza
LAM MeteoParma
 
Riassunto climatologico del 2018 a Parma
Redatto il: 08 gennaio 2019 ore 11:16

RIASSUNTO CLIMATOLOGICO DEL 2018 A PARMA

Anno 2018 mediamente molto mite in cui è proseguito il trend al riscaldamento che ha caratterizzato soprattutto gli anni duemila. L'anno ha chiuso con una media di 15,8° (superiore alla norma 1981-2010 di 1,4°), e si colloca a Parma città al secondo posto - dal 1878 - nella graduatoria degli anni più caldi dopo il 2014:

2014: 15,9°
2018: 15,8° 
2017: 15,7°

Fra i primi dieci  più caldi della graduatoria figurano solo anni dal 2000 in poi; il primo anno caldo antecedente agli anni duemila lo troviamo al 13° posto (1994).

Aggregando la temperatura media per decennio si evidenzia il forte riscaldamento che si è verificato a partire dalla seconda metà degli anni 80:

anni 50: 13,34°
anni 60: 13,58°
anni 70: 13,65°
anni 80: 13,69°
anni 90: 14,50°
2001/10: 14,99°
2011/18: 15,51°

Se fino agli anni ‘80 il riscaldamento è stato graduale e, tutto sommato, abbastanza contenuto, dagli anni novanta si nota la notevole accelerazione del trend che ha visto negli ultimi otto anni la media salire di un grado secco rispetto agli anni novanta, e addirittura di 2,17° rispetto agli anni 50 del secolo scorso.

Nel 2018 solo febbraio con uno scarto di – 1,0°, e marzo con uno scarto di -2,2° sono risultati sotto norma, e ci è voluto un evento davvero eccezionale come il riscaldamento di tipo major della stratosfera di metà febbraio per renderlo possibile. 

Fra i mesi sopra norma la differenza maggiore verso il corrispondente valore normale lo hanno avuto gennaio con +3,4° e aprile con +3,1°. Molto caldo e a livelli record è stato l'autunno (+2,5°), mentre l’estate (+1,5°), è risultata meno opprimente rispetto agli ultimi anni; la primavera (+0,6°), e l'inverno (+0,9°) hanno avuto scarti contenuti.

Tra i record termici battuti sono da segnalare due decadi: la terza di aprile (+5,4° sulla norma), e la seconda di settembre (+4,7°).

Scendendo più nel particolare si ha che la media annuale delle massime (19,9°) è risultata oltre la norma di +1,2° (settimo posto nella serie), e la media annuale delle minime (11,6°), ne è stata superiore di +1,6° ( secondo postoa dopo gli 11,8° del 2014). 

 

Contrariamente al 2017 l'anno appena concluso ha avuto una buona raccolta di pioggia: infatti il totale annuo ammonta a 718 mm pari al 94% del valore normale. Un deficit quindi di solo 6%, ma rispetto al 2017 un ottimo +34%.

Sei mesi sono risultati sopra norma e sei sotto norma con i maggiori scarti positivi messi a segno da luglio (+150%) e da febbraio (+107%); cosa veramente strana in quanto si tratta proprio dei mesi statisticamente più asciutti dell'anno.

Fra i maggiori scarti negativi si segnalano settembre (-89%), dicembre (-78%), e agosto (-64%).

 

Ultima annotazione riguardo al totale annuale dei giorni di pioggia che, sopra la soglia di 1 mm., sono stati 79 pari a +4% rispetto alla norma con il giorno più piovoso il 29 ottobre (57,0 mm).

Infine il totale della neve caduta nell'anno solare è stato in città di 24,5 cm contro la norma di 23,0 cm. (+6,5%).


Nell'immagine sotto - Andamento annuale Tmin, Tmax, Pioggia presso l'osservatorio Parma est di Meteoparma.


A cura di: P. Fantini, S.Monica
MeteoParma.com - Previsioni e servizi meteorologici per la provincia di Parma
© MeteoParma 2000-2016 - P.IVA: 02477430348