Meteo Parma Previsioni meteo provincia di Parma
meteo parma
Nowcasting: Giovedý 19 ottobre - Tempo stabile, nebbie al mattino in pianura.
Ultimi Articoli Meteo Parma

Report Settembre 2017
...finalmente la pioggia!
Report ESTATE 2017
Ancora una volta rovente
Report di agosto 2017
Prosegue il caldo e il secco
LAM MeteoParma
 
Report ESTATE 2017
Redatto il: 04 settembre 2017 ore 14:50

ESTATE 2017 A PARMA

Ci risiamo: a cadenza ormai quasi triennale siamo costretti a dover commentare un'estate estrema. La stagione estiva 2017 infatti, per durata ed intensità, entra di prepotenza nella classifica delle più calde in assoluto: addirittura al secondo posto dopo il 2003, seppur a debita distanza:

2003: 28,20° (+ 3,75° oltre la norma)
2017: 26,90° (+ 2,45°)
2012: 26,85° (+ 2,40°)
2015: 26,50° (+ 2,05°)
2009: 25,90° (+ 1,45°)

Delle prime dieci estati più calde ben sette appartengono agli anni duemila: fanno eccezione il 1998, 1950 e 1947 rispettivamente al 6°, 7° e 9° posto.

Nel complesso lo scarto termico sulla norma è risultato di +2,4° (+2,8°sulle massime; + 2,1° sulle minime). La media massime di 32,9° è risultata terza dopo 2003 e 1950, e la media minime di 20,9° pure terza dopo 2003 e 2012.

Nei tre mesi il più caldo è risultato agosto, ma lo scarto termico maggiore appartiene a giugno:

Giugno: 25,9° (+3,0°; secondo più caldo )
Luglio: 26,9° (+1,3°:  13° più caldo )
Agosto: 27,9° (+2,9°; terzo più caldo )

 

Il totale della pioggia estiva ammonta a 81,0 mm pari a – 47% sulla norma; di questi 81,0 mm, 75,0 sono caduti in giugno, di cui 38,2 nel temporale del 14; per cui quasi la metà della pioggia (il 47%) dell’intera estate è caduto in un sol giorno.

Grazie a giugno comunque molte sono le estati più secche dell’attuale con in testa a tutte il 2012 (solo 20,6 mm).

Negli anni duemila si evidenzia il calo costante delle precipitazioni estive; infatti sui 17 anni del periodo solo in tre casi (2002, 2004 e 2014 ), si sono avute importi superiori alla norma (peraltro di poco per il 2004 e 2014, e solo il 2002 discretamente con un +19% ).

Nella media dei 17 anni il deficit precipitativo arriva ad un ragguardevole -30%.

Aggiungendo il dato di agosto si aggrava ancora di più la grave siccità in atto; infatti dall’inizio dell’anno, nei primi otto mesi, sono caduti in città solo 236,0 mm di pioggia a fronte dei 440,6 normali: pari quindi ad un deficit del 46%.

Se nei primi sette mesi dell’anno il totale si collocava al sesto posto fra i più secchi, con agosto si passa al primo:

2017: 236,0 mm
2003: 238,4
1949: 245,4
1952: 246,8
2012: 263,4

Ma da inizio siccità (giugno 2016), ben 15 mesi dunque, lo scenario è anche peggiore: sono caduti 477,6 mm contro i 907,6 della norma con un deficit del 47%.

Siccità storica quindi, di gran lunga il periodo peggiore:

2016-17: 477,6 mm
1921-22: 564,3
1930-31: 603,2
2011-12: 628,8
1988-89: 672,4


Nella foto, cumuli mediocris sulle campagne di Parma il giorno 1/7/2017 (foto di S.Monica)


A cura di: P.Fantini
MeteoParma.com - Previsioni e servizi meteorologici per la provincia di Parma
© MeteoParma 2000-2016 - P.IVA: 02477430348